C'è di mezzo il mare
autore: SANDRO ROGGIO
editore: Cuec
anno: 2007
categoria: aspetti e problemi della Sardegna
lingua: Italiano
confezione: brossura
peso: 200 g
prezzo: €  13.00
note: Le coste sarde,merci o beni comuni?
184 pagine

I sardi si sono tenuti prudentemente lontani dai litorali fino a qualche decennio fa.Antiche diffidenze hanno contribuito a rinsaldare questo atteggiamento.Dal mare sono arrivati gli invasori e le malattie;le terre esposte senza tregua ai venti salmastri,difficilmente raggiungibili attraverso piste primitive,non erano neppure giudicate buone per la coltivazione e per il pascolo.Da una quarantina d'anni le coste sarde sono oggetto di ripetute aggressioni che ne hanno cambiato in profondità i caratteri:restano parti intatte,ma l'antica integrità è irrimediabilmente perduta.Nell'ultimo capitolo l'autore si sofferma sulle vicende legate alla recente approvazione del Piano paesaggistico:un'altra storia che vede le ragioni della tutela del territorio e l'interesse comune contro lo sperpero degli ambienti costieri


Ti può interessare anche:
VITTORIO SELLA
Vite di vino

 
REMO SIZA
I fragili equilibri

 
MARCO SCHIRRU
Gli Status Animarum in Sardegna. Le fonti della demografia storica

 
MARIAROSA CARDIA
Le origini dello Statuto speciale per la Sardegna

 
PAOLO PISU
Gli ultimi pastori sardi? Storie, Testimonianze, Prospettive

 
MARIO TENDAS - ENRICO MARCEDDU
Vernaccia. L'oro della valle del Tirso

 
NINO CARRUS
Scritti