La città sonora
autore: Pinuccio Sciola
editore: Cuec
anno: 2011
categoria: arte e architettura
lingua: italiano
confezione: brossura
peso: 310 g
prezzo: €  15.00
note:

formato 15x15

136 pagine


Il catalogo della mostra delle sculture di Sciola esposte a Madrid a maggio del 2011.


Foto di Attila Kleb, Giorgio Dettori, Fabrizio Fiori e testi di Carmelo Di Gennaro, Roberto Favaro, Adolfo Pérez Esquivel, Moni Ovadia, Renzo Piano, Arturo Carlo Quintavalle, Raffaella Venturi.


La Città Sonora è l’utopia di un architetto di suoni, di uno scultore di musica. Blocchi bianchi di calcare sezionato in verticali e orizzontali, specchi replicanti all’infinito, blu di Klein come colore apotropaico, dominante di energia, che crea sinapsi fra i vari elementi architettonici. La Città Sonora pensa che sull’umanità possa di nuovo posarsi un’Età dell’oro. E si compone, come Tebe al suono della lira di Anfione, secondo un ordine naturale, secondo natura, come dovremmo vivere.


Raffaella Venturi


Le pietre sonore di Pinuccio Sciola, prese nella loro individualità plastica o assunte nella loro aggregazione moltiplicata fino a divenire intere “città che suonano”, riuniscono e sommano in sé, esemplarmente, tutte le diverse possibilità di essere musicale di uno spazio, di una scultura, di un manufatto architettonico. E al tempo stesso, queste pietrecittà spingono il suono e la musica a ricordare, valorizzandola, la propria implicita, dirompente spazialità.


Roberto Favaro


Ti può interessare anche:
MASSIMO RASSU
La Cavalleria del Tempio

 
MARZIA MARINO
Carmelo Floris

 
AA.VV
L'arte dell'incisione a Sassari nel Novecento

 
PAOLA PALLOTTINO
Tarquinio Sini

 
AA.VV
Emilio Scherer

 
AA.VV
La città ricostruita

 
REMO BRANCA
Il crocifisso di Oristano