Questioni di letteratura sarda
autore: AA.VV
editore: Franco Angeli
anno: 2012
categoria: letteratura in lingua sarda
lingua: italiano
confezione: brossura
peso: 470 g
prezzo: €  32.00
note:

Un paradigma da definire

a cura di Patrizia Serra

formato 15,5x23

256 pagine


 Definire la letteratura sarda è operazione non ovvia, non solo per le questioni legate alle diverse lingue - sardo, italiano, spagnolo - in cui la produzione scrittoria e letteraria isolana si è espressa, ma anche per la problematicità del suo paradigma eccentrico ed eteroclito. La stessa esistenza di una letteratura sarda è stata spesso messa in discussione, poiché essa viene percepita ora come un'appendice regionale della letteratura italiana, ora di quella spagnola, ora come manifestazione letteraria dialettale e locale. La produzione poetica e narrativa della Sardegna testimonia invece, fin dal Medioevo, la complessità e la ricchezza degli stimoli che provengono all'Isola e dall'Isola, certo soggetta a influenze, e controllo politico, di provenienza diversa (pisana e genovese, aragonese e spagnola, piemontese e italiana), ma non per questo priva della propria peculiare identità e del suo continuo interrogarsi su se stessa e alla ricerca di sé, nel confronto con le letterature e lingue altre con cui si è trovata in contatto. Il problema della letteratura sarda, non inquadrabile all'interno di un processo culturale omogeneo e unitario, e tantomeno nei paradigmi tradizionali che ambiscono ad annullare l'apporto costitutivo della "diversità", viene proposto in questo volume come oggetto di riflessione, al crocevia tra diversi angoli di osservazione e attraverso un percorso che si snoda dalle prime attestazioni scrittorie medioevali fino alla narrativa contemporanea. 


Ti può interessare anche:
EMILIO LUSSU
Su sirboni de s'aremigli

 
PAOLO PILLONCA
Chent'annos

 
PIETRINO MARCHI
Rimas nostras

 
MARIAGRAZIA DESSì - GIGI PORCEDDU
A perda furriada

 
AA.VV
Cantones antigas

 
ANONIMO SASSARESE
Pebar'in curu

 
IGNAZIO LECCA
Sciuliai umbras