Nobili briganti. Banditismo politico in Sardegna tra Spagna e Savoia
autore: ANDREA PIGA
editore: Edizioni Della Torre
anno: 2013
categoria: storia
lingua: Italiano
confezione: Brossura
peso: 360 g
prezzo: €  20.00
note:

formato 17x24

160 pagine

 


Un titolo come "Nobili e Briganti" sarebbe stato forse più appetibile, per il lettore comune, di "Nobili Briganti". Ma il fatto è che i briganti più famosi e più temuti (nel piccolo Universo dell'Anglona e del nord Sardegna) furono proprio, in prima primissima persona, i capi delle più potenti famiglie nobili, in particolare quelle di Nulvi, strettamente legate, anche per motivi di parentela, in forti alleanze politiche con i nobili di altri centri. Capi di bande che somigliavano in molti casi a veri e propri eserciti privati, entrarono spesso in conflitto, e talvolta in sanguinose battaglie, con le forze statali. La stessa situazione politica favorì questa contrapposizione che, proseguendo all'indomani della guerra di successione spagnola (1700-1713) la divisione della nobiltà del nord Sardegna in due partiti, schierati uno per Carlo d'Asburgo e l'altro per filippo V, sembrava autorizzare l'esercizio della violenza sino a conferire a questa attività fuorilegge il colore di una forte opposizione politica al nuovo regime sabaudo. Andrea Piga, medico di fama riconosciuta, si confronta qui con i misteri della storia, disegnando con sicurezza e plasticità i piccoli e grandi personaggi di questa tormentata vicenda e le figure quasi leggendarie di banditesse come donna Lucia Tedde Delitala.


Ti può interessare anche:
GIROLAMO SOTGIU
L'insurrezione di Cagliari del 28 aprile 1794

 
FRANCESCO CESARE CASULA
La storia di Sardegna

 
GIAN GIACOMO ORTU
Il luogo, la memoria, l'identità

 
SILVIA ARU
Fare la Merica. Storie di emigrazione e racconti di vita dei sardi in Brasile

 
AA.VV
Guerra! La Sardegna nel secondo conflitto mondiale

 
GIORGIO SABA
Scusi, dov'è l'Ade?

 
GIOVANNA SOTGIU - FRANCESCO SANNA
La Maddalena negli anni del fascismo