Nobili briganti. Banditismo politico in Sardegna tra Spagna e Savoia
autore: ANDREA PIGA
editore: Edizioni Della Torre
anno: 2013
categoria: storia
lingua: Italiano
confezione: Brossura
peso: 360 g
prezzo: €  20.00
note:

formato 17x24

160 pagine

 


Un titolo come "Nobili e Briganti" sarebbe stato forse più appetibile, per il lettore comune, di "Nobili Briganti". Ma il fatto è che i briganti più famosi e più temuti (nel piccolo Universo dell'Anglona e del nord Sardegna) furono proprio, in prima primissima persona, i capi delle più potenti famiglie nobili, in particolare quelle di Nulvi, strettamente legate, anche per motivi di parentela, in forti alleanze politiche con i nobili di altri centri. Capi di bande che somigliavano in molti casi a veri e propri eserciti privati, entrarono spesso in conflitto, e talvolta in sanguinose battaglie, con le forze statali. La stessa situazione politica favorì questa contrapposizione che, proseguendo all'indomani della guerra di successione spagnola (1700-1713) la divisione della nobiltà del nord Sardegna in due partiti, schierati uno per Carlo d'Asburgo e l'altro per filippo V, sembrava autorizzare l'esercizio della violenza sino a conferire a questa attività fuorilegge il colore di una forte opposizione politica al nuovo regime sabaudo. Andrea Piga, medico di fama riconosciuta, si confronta qui con i misteri della storia, disegnando con sicurezza e plasticità i piccoli e grandi personaggi di questa tormentata vicenda e le figure quasi leggendarie di banditesse come donna Lucia Tedde Delitala.


Ti può interessare anche:
RAIMONDO TURTAS
Studiare, istruire, governare

 
RICARDO MONNI
La mia campagna di Russia (1941-1943)

 
AA.VV
Società Sarda 4

 
ALESSANDRO MANNONI
Religione e spiritualità nella Sardegna nuragica

 
GIANNI FRESU
La prima bardana

 
ALESSANDRA CIOPPI
Enzo re di Sardegna

 
AA.VV
Vele, tonni e scimitarre